Presentazione di Roberto Chessa, Console Onorario di Finlandia a Cagliari, in Sardegna

Presentazione di Roberto Chessa, Console Onorario di Finlandia a Cagliari, in Sardegna

Roberto Chessa è Console Onorario di Finlandia dal 1994. È il primo Console Onorario di Finlandia in Sardegna.

Quando e come hai iniziato come Console Onorario di Finlandia?

Sono Console Onorario di Finlandia dal 14 Settembre 1994. In effetti sono il primo Console Onorario di Finlandia in Sardegna, dal momento che, sino a questa data, a Cagliari vi era il Consolato di Svezia e Finlandia. Erano gli anni in cui la Finlandia, uscita dalla pesante crisi dei primi anni Novanta, bruciava le tappe nel raggiungimento dei parametri d’ingresso nell’Unione Europea, che puntualmente avveniva il 1° Gennaio 1995.
 

Cosa ti piace di più del tuo lavoro di Console Onorario?

L’Ambasciatore Matti Häkkänen venne di persona a scegliere, tra una rosa di candidati, il primo Console Onorario per questo nuova rappresentanza autonoma. Scelse me, non mancando di avvisarmi “… e si ricordi che un Console è Console twentyfourseven!”

Queste parole mi hanno sempre accompagnato in questo mio percorso, dal ’94 a oggi, durante il quale ho avuto modo di vivere in una dimensione internazionale e di rapportarmi con persone e realtà che presumibilmente, preso dal mio lavoro particolarmente coinvolgente (sono titolare di uno Studio di ingegneria e architettura), non avrei avuto occasione di conoscere e vivere.
 

Per cosa è conosciuta la Finlandia nella tua regione?

Sardegna e Finlandia, sono da sempre accomunate da tante cose, e non parlo solo di Santa Claus o di Kimi Räikkönen, ma piuttosto di Nokia, Kone, Wärtsilä o Swan; o di Aalto e dei due Saarinen, per l’architettura; o, per la cinematografia, di Aki Kaurismäki, del quale, tempo fa, vi era qui a Cagliari addirittura un fan club. Soprattutto è qui sempre più riconosciuta e apprezzata l’affidabilità negli investimenti che la Finlandia può offrire; e spero che a questa immagine abbia contribuito anche la mia oramai venticinquennale attività consolare sul territorio. Dal punto di vista ambientale e climatico, Sardegna e Finlandia sono assai complementari in quanto del tutto differenti. La Sardegna, grazie al suo clima mite, offre una fruizione delle sue bellezze naturali e delle sue strutture nell’arco dell’intero anno; convegnistica, circuiti golfistici d’eccellenza, sport velici a livello internazionale, ecc. puntano a destagionalizzare sempre più i flussi turistici. Non a caso Luna Rossa Prada Pirelli ha scelto come base operativa Cagliari, nel cui porto antico avrà luogo, dal 23 al 26 Aprile 2020, l’America’s Cup World Series.

 

L’Ambasciatore Pauli Mäkelä consegna al Console Onorario Roberto Chessa l’onorificenza di Cavaliere di 1° Classe dell’Ordine
del Leone di Finlandia, rilasciata dalla Presidenza della Repubblica Finlandese in data 25 Maggio 2007.
 

Cosa offre la tua regione ai finlandesi e alle aziende finlandesi?

Abbiamo spiagge e mare tra i più belli del mondo, ma questo i finlandesi già lo sanno perché ho avuto notizia di numerosi navigatori solitari e diportisti che si spingono regolarmente sin qui direttamente dalla Finlandia! Anche le zone interne, meno conosciute, sono di inaspettate bellezza e drammaticità di paesaggio.

La Sardegna, inoltre, riesce ancora a offrire una qualità di vita a misura d’uomo e, grazie alla natura incontaminata e alle proprie abitudini alimentari, è la regione più longeva al mondo, in rapporto tra abitanti e centenari. La nostra enogastronomia ha ormai raggiunto riconoscimenti di eccellenza a livello mondiale, come sa bene, ad esempio, la Heinon Tukku Oy che già opera in Sardegna in questo campo. Ma abbiamo anche una cultura millenaria e un enorme patrimonio archeologico di epoca pre-nuragica e nuragica, in parte ancora misterioso. Siamo la terra dei Giganti, dei mitici Shardana e si ipotizza anche che la fantastica Atlantide fosse proprio la Sardegna. Curioso come, anche in queste affascinanti teorie, Sardegna e Finlandia siano ancora una volta accomunabili! Infatti, analogamente, vi è una teoria secondo la quale i fatti narrati nei poemi omerici si siano in realtà svolti nel Baltico.

Di epoca ben più recente (XIX e XX secolo) è l’unicità storico-ambientale costituita dal patrimonio dismesso del Parco geominerario della Sardegna, di enormi potenzialità turistico-imprenditoriali. Sempre dal punto di vista imprenditoriale, la Sardegna è ancora terreno abbastanza fertile per potenziali attività basate sulle proprie unicità; i campi di interesse sono molteplici, troppi e di svariata natura per poter essere qui enumerati, ma certamente tali da offrire, soprattutto a startup innovative, spunti di sicuro interesse.

 

Quale espressione o abitudine finlandese ti piace di più e perché? 

Quale abitudine finlandese mi piace di più? Ovviamente la sauna, in sé e nella sua dimensione sociale e culturale, per ciò che rappresenta e per come viene quotidianamente vissuta.

Quale espressione finlandese mi piace di più? Certamente sisu, la resilienza, la capacità del popolo finlandese, costantemente confermata nel corso della sua storia, di sapersi sempre risollevare dalle difficoltà e dalle avversità di qualunque natura.